Chiuso il Brancati, viva il Brancati!

Quella di oggi, 26 Novembre, è un’altra data importante nella nostra storia. 

L’avvenimento che ci ricorda è però uno di quelli che avremmo preferito non vivere.  In questo giorno infatti, nel 2005, chiudevamo definitivamente il nostro Teatro “Vitaliano Brancati”, lo spazio che per dieci anni a Caltagirone (CT) è stata la sede di tutta la nostra attività. Nel luglio 2004, i proprietari dell’immobile ci comunicarono che il contratto d’affitto, in scadenza nel 2005, non sarebbe stato rinnovato. Decidemmo così di provare a trasformare questo fatto in una nuova opportunità, per noi e per la nostra comunità. L’idea era quella di formulare al Comune di Caltagirone la proposta di aprire nella nostra città un nuovo spazio pubblico, denominato “Casa del Teatro”, presso l’ex mattatoio comunale del quartiere Semini. Un’idea subito sostenuta da tantissimi nostri concittadini (circa 2.000!), che sottoscrissero la nostra proposta, e dai tanti nostri colleghi artisti da tutti Italia che scrissero al Sindaco di Caltagirone invitandolo a prendere in considerazione la nostra iniziativa.

Cosa che effettivamente avvenne, con gli interventi realizzati presso l’ ex mattatoio comunale Semini, ma con risultati che sono stati, in termini progettuali, di funzionalità e di gestione, completamente diversi da quelli auspicati nelle proposte ripetutamente formulate e dettagliate, e che alla fine si sono concretizzati in una struttura, completata nel 2012, inadeguata, mai utilizzata e allo stato attuale totalmente vandalizzata (destino, questo, purtroppo condiviso con tante altre strutture pubbliche della nostra città mai consegnate o restituite alla fruizione da parte della comunità).

Nel frattempo, chiuso il Brancati, non ci siamo fermati e nella nostra città abbiamo “rilanciato” con una serie di nuovi/vecchi progetti realizzati presso altri spazi della città. Facendo quindi di necessità virtù e dimostrando come sia possibile, con interventi mirati e funzionali, realizzare esperienze culturali virtuose che coinvolgano la Comunità. Presso l’ex fornace Hoffmann nel 2009 e 2010 con le prime edizioni di “Famiglie a Teatro”, la rassegna di teatro per l’infanzia, e “Panorami della contemporaneità”, rassegna di drammaturgia contemporanea.

Presso la Chiesa di S. Stefano nel 2011, ancora con “Panorami della contemporaneità”.
Presso l’ auditorium del plesso scolastico di via Fisicara dal 2011 al 2015, con “Famiglie a Teatro”.
Presso la sala teatro dell’ Istituto Sacro Cuore dal 2017 al 2020, sempre con “Famiglie a Teatro”.
Presso la Stazione sperimentale di Granicoltura di Santo Pietro nel 2015 e 2016, con la rassegna per le famiglie “Teatro al Bosco”.
E infine presso il parco di Villa Patti che dal 2005 al 2014 ha accolto i nostri festival “Teatri in Città” e “Teatrinfiniti”, che proprio per la qualità del progetto culturale proposto hanno ricevuto per ben tre volte un prestigioso riconoscimento assegnato dalla Presidenza della Repubblica Italiana.

In questi luoghi e con questi progetti (tra i quali ci piace ricordare anche “Universo Teatro”, grazie al quale centinaia di nostri giovani concittadini hanno vissuto un importante esperienza formativa non solo dal punto di vista culturale ma soprattutto umano) in fondo abbiamo cercato di preservare quel patrimonio di socialità, di esperienze e di relazioni avviato al tempo del Brancati e che è il fondamento di una comunità coesa e unita.
Un patrimonio che sarebbe compito anche e soprattutto delle istituzioni pubbliche preservare, sostenere e stimolare ma delle quali troppo spesso abbiamo dovuto in questi anni – e anche adesso – registrare purtroppo la latitanza. 

Non solo a Caltagirone ci siamo mossi, in questi anni che ci separano dalla chiusura del Brancati: abbiamo nel frattempo portato le nostre produzioni di teatro per l’infanzia e di drammaturgia contemporanea in giro nei teatri e nelle scuole di tutta la Sicilia, nel resto d’Italia e in Europa. Ma questa, però, è un’altra storia per un’altra occasione.

Top

© 2021 Nave Argo | Credits: visual design + web development