Prosa contemporanea

Di Concetta e le sue donne

DOWNLOAD
SCHEDA

DI CONCETTA E LE SUE DONNE

 

SULLO SPETTACOLO

Racconto di passioni pubbliche e private, di memoria personale e collettiva che attraversa la Storia del secondo ‘900 restituendola attraverso la cifra del vissuto e delle emozioni individuali; una tessitura in cui la musica si fa voce poetica, respiro e spinta vitale della narrazione.

La storia vera di Concetta La Ferla, indomita e appassionata militante; della sua lotta per l’emancipazione delle donne siciliane e per la costituzione della prima sezione femminile del PCI in Italia; delle sue passioni; del suo sogno mai sopito di giustizia e libertà; del binomio irriducibile – e purtroppo sempre attuale - tra la politica della necessità e quella dell'apparenza.

 

SUL ROMANZO

«Quando mio padre mi fece - era nel trenta - di sicuro quella notte pensava alla bandiera rossa. E nacqui io». Poetico tumultuoso e corale, il racconto della interminabile (e interminata) lotta per la costituzione della sezione femminile del Pci di Caltagirone, procede come una rappresentazione popolare, sebbene parli di eventi veri. Concetta La Ferla - 'tardocapopopolo' e 'protofemminista' che per trent'anni fu la protagonista assoluta della lotta di classe e di liberazione delle sue donne - li inscena con una voce antica di cantastorie, capace di restituire a quegli eventi tutta la forza mitologica e allegorica che ebbero per chi li visse. Lotta contro il bisogno, desiderio di libertà, sete di giustizia: ma anche sogno di felicità. Il sogno della rivoluzione.

 

SULL’AUTRICE DEL ROMANZO

Nata nel 1943 a Caltagirone, dove tuttora vive, Maria Attanasio è considerata uno dei maggiori poeti italiani viventi ed è anche autrice di raffinate e pluripremiate opere di narrativa tra cui “Correva l’anno 1698 e nella Città avvenne il fatto memorabile” (Sellerio, 1994 – premio Pirandello e Premio Elsa Morante) e “Il Falsario di Caltagirone” (Sellerio, 2007 – Premio Vittorini). Suoi testi poetici e narrativi sono apparsi su importanti riviste e antologie nazionali e internazionali, e tradotti in inglese, spagnolo, francese, arabo e giapponese.

dal romanzo omonimo di Maria Attanasio
Sellerio editore, 1999

drammaturgia e regia   Nicoleugenia Prezzavento

con   Rita Salonia e Simona Di Gregorio

musiche e interventi sonori   Simona Di Gregorio

organizzazione generale   Fabio Navarra

produzione   Nave Argo

durata: 60 minuti

SCHEDA ARTISTICA
download
SHARE ON

ti interessano i nostri
spettacoli?

CHIEDI INFORMAZIONI

news

Chiuso il Brancati, viva il Brancati!

LEGGI

Il Brancati di Caltagirone: storia di un teatro che fu

LEGGI

Quando Nave Argo partecipò al Premio Rete Critica

LEGGI

“La Cicala e la Formica” a Catania

LEGGI

A Grammichele conclusa la Rassegna “La Piazza dei Piccoli”

LEGGI

Top

© 2020 Nave Argo | Credits: visual design + web developmet